function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};

Sì delle cliniche al governo, anche se la Santa Chiara...
Due dozzine di sanitari
per i centri Covid ticinesi
PATRIZIA GUENZI


Due "sì" pieni e un "no però...". In pratica, si traducono in circa due dozzine di unità sanitarie che saranno messe a disposizione dei due centri Covid del cantone. È la risposta delle cliniche Sant’Anna di Sorengo, Ars Medica di Gravesano e Santa Chiara di Locarno alla richiesta del governo di trasferire alla Clinica Luganese Moncucco e all’ospedale La Carità di Locarno (i due centri Covid appunto) il proprio personale sanitario. Medici e infermieri di anestesiologia, medici assistenti, infermieri in cure generali, assistenti di cura, fisioterapisti.
"No però..." per la Santa Chiara. "La minaccia di essere precettata non mi va - spiega la dottoressa Daniela Soldati -. Al governo ho risposto di no! Ho però dato la mia piena disponibilità al direttore della Clinica Luganese Moncucco a cui ho detto ‘sai che ci sono’". In sostanza, se i contagi dovessero raggiungere una soglia tale da non più consentire al centro Covid del Sottoceneri di curare i pazienti, la Santa Chiara è pronta a trasferire una dozzina di unità a tempo pieno, tra cui personale specializzato. "Il governo vada a precettare i ventisei sanitari disoccupati che comunque già paga", aggiunge Soldati.
Più tranquille, invece, le trattative tra governo, Sant’Anna  e Ars Medica, che non danno numeri precisi sul personale pronto per il "trasferimento". Dovrebbe aggirarsi attorno alle dodici-quindici unità. "Abbiamo inviato al Cantone una tabella che suddivide le varie specialità, il personale e i letti che così potrebbero venire aggiunti", dice la direttrice della Sant’Anna, Michela Pfyfer von Altishofen. D’altro canto il gruppo cui fanno riferimento le due strutture, subito dopo la richiesta del governo si era detto disponibile a dare manforte alla prima linea. "Siamo anche pronti - aggiunge la direttrice - ad aprire ad altre strutture le porte delle nostre sale operatorie".
14.11.2020


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Luna e Marte nuove mete
di imprenditori visionari
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Quei pochi cristiani in Iraq
tra le macerie di sé stessi
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Predicatori e Stato islamico
tra i guerriglieri della costa
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il mondo ha 44 sovrani
ma i "regni" contano poco
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Un viaggio tra i popoli
sull'idea del nuovo inizio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Una Greta, tante Grete
per difendere l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Londra,
omaggio
al principe
Filippo

La polveriera
Belfast
pronta
a scoppiare

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00