Enrico Zamparo autore di "Tumor with humor"
Immagini articolo
"Combatto il cancro
a colpi di allegria"
CLEMENTE MAZZETTA


La malattia ha un cuore allegro. O almeno lo ha Enrico Zamparo, ingegnere di 45anni, di Camignolo, che sta raccontando il suo tumore sul web con humor. "L’umorismo aiuta a stare meglio, sia psicologicamente che fisicamente", dichiara convinto al Caffè.
Senza illusioni, perché la malattia non porta allegria, stringe il cuore, rimette tutto in discussione. "Inizialmente raccontare quel che provavo mi ha aiutato a superare i pesanti effetti collaterali della chemioterapia. Non c’è niente di divertente nell’avere un tumore, ma si può prendere con spirito", spiega Enrico al suono di un musica rock‘n roll presentandosi nel suo "Tumor with Humor". Cancro per principianti.
Nato a Gorizia, da cinque anni in Ticino dopo undici a Zurigo, Enrico lavora per una multinazionale americana, la Medtronic, che produce dispositivi medici, tipo pacemaker. Si occupa di formazione interna per i prodotti di impiantazione in chirurgia spinale, lavorando sia da casa, sia girando l’Europa e il Medioriente e  l’Africa.
Tumor with humor è una vera e propria sitcom che mischia vita privata, addio al celibato, matrimonio, pensieri, interviste ai medici, chemioterapia e soprattutto il suo tumore che ha preso di mira il colon e il fegato. Tutto al ritmo vorticoso del rock’n roll. "Ho iniziato a condividere sui social il mio percorso di guarigione dal tumore per reazione. Per me il tumore non è un mostro, non è qualcosa che mi vuole male. Sono cellule che vanno per proprio conto. Solo che nel mio corpo non ci possono stare". I video del suo blog hanno gia ricevuto migliaia di visualizzazioni.
Cosa ci sia davvero dietro a tutto questo, difficile dirlo. Voglia di condivisione, desiderio di esorcizzare la malattia, ottimismo malgrado tutto... Forse fiducia nel benessere terapeutico di un sorriso, anche se a denti stretti. O la manifestazione della propria indole profonda. Che non si arrende. "Ho deciso di esporre la mia esperienza in modo leggero e con humor perché questo sono io". Per capire chi è Zamparo bisogna però anche dire che ha l’hobby dell’improvvisazione teatrale, dove si insegna sempre a rilanciare e si punta al gioco di squadra. Dove si accettano le dichiarazioni degli altri, andando oltre, incalzando con un: "Già e poi?". Già e poi, perché questi video, questo blog? "All’inizio l’ho fatto per tenere informati i miei amici. Li scrivevo solo in inglese. Poi il tutto ha ricevuto un’attenzione inaspettata". Così da cosa nasce cosa. E sono arrivate i filmati su you tube. Pezzi lanciati come trailer di un film giallo, western, horror. "Forse il modo leggero in cui comunico può aiutare altri a creare una diversa consapevolezza su questa malattia. Ad incoraggiare le persone a parlarne. Spesso chi è sano ha quasi paura a rivolgersi a chi è malato di cancro".  Verissimo, anche se l’approccio iniziale lascia con la bocca aperta (e un vuoto allo stomaco): "Ciao, sono Enrico, l‘8 luglio scorso mi hanno diagnosticato un tumore al colon e tre metastasi al fegato…". Oltre al coraggio di parlarne sul web, dove ormai lo definiscono "ul Spielberg da Camignöö!!!", ha dovuto confrontarsi con il mondo incredibile degli internauti. Solidarietà, ma anche critiche.
La malattia è piombata su Enrico, proprio in uno dei momenti più felici, poco dopo il matrimonio con Marlène, ai primi di giugno del 2018. La coppia ha due bambine piccole. "I medici mi hanno detto che si guarisce. So che si vive a lungo anche con la malattia. Però so anche che la vita cambia per i familiari e per gli amici. Essere positivi, quando ce la si fa, rende anche la loro esperienza più facile da gestire". Ma come scrive sua moglie su facebook "non c’è blog che tenga", postando poi la frase: "Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile sempre".
cmazzetta@caffe.ch
19.01.2020


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
19.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2020
14.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, gennaio 2020
11.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2020
10.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
06.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2020
06.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, gennaio 2020
05.02.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 17 febbraio 2020
16.01.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2019
10.01.2020
Arge Alp: pubblicato un bando di concorso per un posto vacante presso il segretariato generale
08.01.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 20 gennaio 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Se il virus ci trascinerà
in una recessione
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Dalla tavola sovranista
a quella pro - global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Si scenderà a patti
con il sistema-Terra
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi



IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Budget
europeo,
l’Europa
spaccata

Afghanistan,
forse
una tregua

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00