Altri articoli
di 0
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

"Troppi negozi chiusi,
ogni mese 5 in meno"
L'INCHIESTA

La "bolla integralista"
cresce nelle carceri
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Sparate leghiste
da ignorare sempre
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una politica assente
per il business migranti
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
L'amore d'antan
nel "Regality show"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.
06.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2018
01.06.2018
In occasione della "Settimana europea per lo sviluppo sostenibile", in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2018, il Dipartimento del territorio (DT) ha aggiornato le pagine del proprio sito tematico, mettendo in evidenza attività e progetti promossi in collaborazione con i numerosi partner [www.ti.ch/sviluppo-sostenibile]
30.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile e primo trimestre 2018
29.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile e primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

IL COMMENTO di Luigi Bonanate
Il populismo adesso
si trova in un vicolo
Luigi Bonanate


La forza nascosta del populismo è rappresentata dalla sua tattica retorica e argomentativa: lanciare uno slogan al giorno, negarlo o dimenticarlo il giorno dopo, e poi inventare, il terzo giorno per far dimenticare quella di prima, un’ulteriore provocazione, e poi ritirarla, che è ciò che Trump va facendo, di giorno in giorno: è difficile, a questo punto, continuare a credere che il presidente Usa abbia semplicemente un approccio guascone e un po’ sfacciato ai problemi: siamo di fronte a una vera e propria strategia di comunicazione, che in realtà si dimostra inevitabilmente autodistruttiva perché non riuscirà mai nessuno a tematizzare una politica nuova tutti i giorni. Il trucco consiste nel condannare tutto ciò che già esiste promettendo di sostituirlo con idee nuove e popolari: rottamare una macchina e prometterne una nuova, che però non c’è! È facile criticare e promettere; è difficilissimo costruire e realizzare.
Ma per intanto, il populismo "tattico" allarga la sua impronta su tutto l’Occidente, dagli Usa al canton Ticino, dove si discute di privatizzare il sistema dell’informazione, ai partiti politici svizzeri che respingono ogni ipotesi di ingresso nell’Ue, guidati dall’immarcescibile Christoph Blocher e discendenti, all’Ungheria che proibisce, con una modifica costituzionale, di soccorrere i clandestini (chi che siano!) e ai suoi soci del gruppo di Visegrad (Polonia. repubblica ceca e Slovacchia) che alzano muri e fili spinati anti-profughi, all’Austria che cerca di ripristinare i passaporti e comunque e di imporli ai cittadini italiani residenti nel Sud Tirolo, all’Italia che lancia un impossibile condono fiscale che dovrebbe far crescere 50/70 miliardi di euro, alla Gran Bretagna e il suo sdegnoso, e ormai recriminato, exit. Ogni giorno uno shock e quello dopo una smentita: pensate alle condizioni di spirito di quelle mamme e bambini messicani che vengono separati e riuniti nello spazio di due giorni... E nulla di più diremo dell’attuale Turchia.
Il meccanismo è chiaro e semplice, sol che si finga di scordare che anche il populismo ha un suo sistema di valori. Andiamo per ordine: l’appello al popolo è in sostanza il prodotto di una mobilitazione voluta dall’alto, cioé da chi ha il potere di gestire i mezzi di comunicazione e di imbottire dei suoi principi la testa della gente, che quindi è come irrefrenabilmente attirata da un riflesso condizionato. In questo modo, il politico giunge direttamente al popolo saltando il passaggio del dibattito politico democratico. Sfuggire a tale mediazione significa che il popolo si pone nelle mani del politico che lo conduce dove vuole, e non che quest’ultimo sia al servizio del primo e ne assecondi i desideri.
Ma a questo punto, diciamoci una cosa ben chiara: che nessuno provi a sostenere che il pregio del populismo è di non essere né di destra né di sinistra, perché esso è oggettivamente di destra, come testimoniano tutte le sue scelte di valore, che si traducono sempre in posizioni politiche. Lo sciovinismo, il pregiudizio razziale, il disprezzo per poveri e i diseredati, il negazionismo, la preferenza per l’autoritarismo, la costruzione di Muri, l’elitarismo, il liberismo sono inevitabilmente idee di destra: chi vuole, le pratichi ma non dica che si tratti di comportamenti universali.
24-06-2018 01:00

I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Macron
ipoteca
il mini vertice
europeo

Bosnia-Erzegovina:
la rotta dei migranti
al confine
con la Croazia