Altri articoli
di 0
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

"Troppi negozi chiusi,
ogni mese 5 in meno"
L'INCHIESTA

La "bolla integralista"
cresce nelle carceri
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Sparate leghiste
da ignorare sempre
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una politica assente
per il business migranti
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
L'amore d'antan
nel "Regality show"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.
06.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2018
01.06.2018
In occasione della "Settimana europea per lo sviluppo sostenibile", in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2018, il Dipartimento del territorio (DT) ha aggiornato le pagine del proprio sito tematico, mettendo in evidenza attività e progetti promossi in collaborazione con i numerosi partner [www.ti.ch/sviluppo-sostenibile]
30.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile e primo trimestre 2018
29.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile e primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

FOGLI IN LIBERTÀ di Renato Martinoni
Immagini articolo
Una donna e un macho
sule discriminazioni
Renato Martinoni


DONNA. "Io accuso!" Cribbio, pare di essere ancora all’epoca dei dinosauri! Un tempo stavamo nelle grotte e la vita era uguale per tutti. Si cacciava, si mangiava intorno al fuoco, si russava. Io spidocchiavo te e tu spidocchiavi me. Eravamo coperti da così tanti peli che non si capiva chi era il maschio e chi la femmina. Che uguaglianza sociale! Poi tutto è cambiato. Avete deciso di tagliare i capelli e noi li abbiamo lasciati correre lunghi sulle spalle. Avete fatto crescere la barba e noi l’abbiamo tolta per farci belle con la cipria e il rossetto. Da allora nulla è più stato come prima. Maledetto quel giorno! Ecco il discrimine discriminante.
MACHO. Eravamo tutti uguali, nelle grotte. Poi hanno inventato i pantaloni e ce li avete subito rubati. Hanno creato il matterello e ve ne siete impossessate. Non per spianare la sfoglia ma per riempirci di legnate. Siamo diventati più furbi. Per difenderci dai nemici e dalle bestie feroci. Ed ecco che voi, in quattro e quattr’otto, vi siete fatte più astute di noi. Lo chiamavano flagello di Dio, il povero re degli Unni. Ma quando tornava a casa, era la moglie, non Attila, a fare il generale. Non è mica stato Cesare a comandare il mondo. È stata Cleopatra che ha fatto del condottiero, cotto di lei come una mela al forno, un burattino di pannolenci. Lisistrata ha chiesto alle donne di chiudere il rubinetto e subito i soldati, in crisi di astinenza, hanno smesso di fare le guerre. Per poter tornare a letto a sollazzarsi con le loro mogli.
DONNA. Eccolo, il maschilista! Da quando abbiamo lasciato le grotte ci avete soggiogate. "Io accuso!" Se non sono i padri sono i mariti a usare la frusta. Ordinano cosa dobbiamo cucinare, come vestirci, chi dobbiamo sposare. Bruti del paleolitico! Guai alla donna che parla di diritti e di emancipazione! Dicono che siamo delle racchie! La discriminazione regna sovrana. "Me too". Compero un rasoio rosa, per depilarmi, e lo pago più del rasoio blu con cui ti fai la barba. "Io accuso!" Perfino i bagni costano di più. Gli uomini che fanno la pipì alla stazione pagano un franco e mezzo. Le donne due. È colpa nostra se non la facciamo allo stesso modo? È una discriminazione! Non so se dirla discriminante o discriminatoria. "Io accuso!"
MACHO. Ohibò! Il marito e il femminicidio… Il rasoio rosa e quello blu… Che poi nei vespasiani… Mi pare proprio una bella figata. Intanto spiegami: chi vi ha insegnato a dire: "Io accuso"? E "discriminazione"? Si dice "discriminante" o "discriminatorio"? Perché non organizzate una bella parata delle donne sul lungolago di Lugano? Magari salgo anch’io, per farmi vedere, sul primo carro. Voi direte: "Io accuso". Io ripeterò: "Me too"! Mi spiegherete poi che cosa vuol dire…
24-06-2018 01:00

I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Macron
ipoteca
il mini vertice
europeo

Bosnia-Erzegovina:
la rotta dei migranti
al confine
con la Croazia